Ingegneria della Sicurezza Antincendio e Prevenzione Incendi

L'Ingegneria della Sicurezza Antincendio e la Prevenzione degli Incendi sono la nostra principale occupazione.


Oltre alla applicazione dei metodi classici prescrittivi, elaboriamo soluzioni tecniche flessibili ed aderenti alle specifiche caratteristiche ed esigenze delle attività soggette al controllo di prevenzione incendi utilizzando il DM 3 Agosto 2015 e l'Ingegneria della Sicurezza Antincendio più nota come  Fire Safety Engineering (FSE) .

Tale metodo permette di eseguire una accurata simulazione del tipo di incendio che può prodursi nell’attività e di definire i diversi eventi che esso è in grado di provocare durante il suo sviluppo. Ciò consente di individuare, per ogni specifico caso e nel rispetto delle norma e della sicurezza, le soluzioni tecniche che realmente servono ed evitare l’esecuzione indiscriminata di misure inutili che comportano solamente un aggravio di spesa. 


l’Ingegneria della Sicurezza Antincendio (FSE) si sta progressivamente affermando anche in Italia grazie ai recenti indirizzi normativi ed allo sviluppo di software, ad essa dedicati, sempre più potenti ed affidabili. 


Nel nostro Paese è stata consentita l’analisi prestazionale già dal 2007 grazie alla prima norma ufficiale (D.M. 9 maggio 2007).


La pubblicazione del D.M. 3 agosto 2015 (Codice di Prevenzione incendi) e delle successive Regole Tecniche Verticali a sua integrazione, hanno notevolmente ampliato il ventaglio delle applicazioni possibili della FSE. 


I vantaggi che derivano dalla applicazione della Ingegneria della Sicurezza Antincendio sono:

  • risparmio economico su strutture e aumento del carico di incendio;
  • risparmio economico sui materiali di finitura;
  • risparmio economico sulle opere di compartimentazione;
  • risparmio economico nei componenti del sistema di esodo;
  • risparmio economico nelle separazioni a prova di fumo;
  • risparmio economico nelle misure di protezione attiva;
  • risparmio economico nell’aerazione ed evacuazione dei fumi e del calore;
  • ottimizzazione dei piani di evacuazione e loro maggiore sicurezza poiché tarato sulle caratteristiche peculiari dell’attività;
  • applicabilità agli edifici esistenti nei quali non si può prescindere dagli elementi architettonici o arredi di pregio che difficilmente rientrerebbero nelle classificazioni e nei parametri standard delle norme tradizionali.